Come Sostituire la Serie Sterzo

I gruppi sterzo tendono a sopportare bene le sollecitazioni, ma la loro sostituzione va fatta a regola d’arte, se non si vuole rischiare di rovinare il telaio.

Cosa serve
Pressa per serie sterzo, brugole da 5, grasso al Teflon, strumento estrazione coppe, martello, spessore di legno, estrattore corona (opzionale), cacciavite a punta piatta grande, chiave dinamometrica

Preparazione
Un cavalletto vi renderà l’operazione estremamente più semplice. Rimuovete la ruota anteriore, quindi smontate il freno dalla forcella, compresa la guida che ancora il tubo idraulico alla stessa.

Smontaggio attacchi
Rimuovete l’attacco manubrio. Se quest’ultimo ha due bulloni che lo fissano al tubo forcella, smollateli di un quarto di giro alla volta per non rischiare di sottoporne uno a troppa pressione. Smontate i fili del cambio dai rispettivi supporti sul telaio e il tubo idraulico del freno posteriore per liberare il manubrio.

Rimozione forcella
Estraete la vite di tiraggio mentre tenete la forcella in modo che questa non esca dal tobo di sterzo. Rimuovete l’attacco manubrio e la piega a esso fissata stando attenti a non tirare troppo il tubo idraulico del freno posteriore. Tirate via i distanziatori ed estraete la forcella, se serve aiutandovi con qualche colpetto di martello.

Rimozione coppa
Se non avete un tool di estrazione apposito, utilizzate un grosso cacciavite a punta piatta e un martello, picchiettando su tutta la circonferenza della coppa finché non si smuove. Non abbiate troppa paura di picchiare forte, tanto la serie sterzo vecchia va sostituita, no?

Rimozione corona
Anche in questo caso, se non avete un attrezzo estrattore specifico, potete sempre arrangiarvi così. Ribaltate la forcella e mettete il cannotto della forcella su un supporto di legno. Picchiate con un martello su un cacciavite a punta piatta che punta all’anello della corona, finché non si smolla.

Pulizia
Pulite l’interno del tubo di sterzo e l’esterno del cannotto della forcella, prima di ingrassarli per bene. Questo non solo vi agevolerà il compito durante l’inserimento delle nuove coppe, ma eliminerà anche i fastidiosi rumorini che le coppe stesse, o il cannotto, possono produrre all’interno del tubo di sterzo.

Inserimento della nuova corona
Se non avete a disposizione uno strumento per il fissaggio della corona, fate così. Inserite la corona nuova sul cannotto forcella e infilateci sopra la vecchia corona, ma rovesciata. Utilizzando un pezzo di legno e un martello, picchiate su un cacciavite a punta piatta come mostrato in figura fino a posizionare la nuova corona in sede.

Inserimento coppe
In questo caso la pressa per serie sterzo è necessaria, non provate a inserire le coppe in modo artigianale. La pressa costa trenta o quaranta euro, quindi non parliamo di una spesa eccessiva. Posizionate le coppe nella pressa, quindi mettetela in posizione. Assicuratevi che le coppe entrino sempre in maniera parallela al tubo di sterzo, e non abbiate fretta.

Ingrassaggio
A questo punto dovete ingrassate per bene la serie sterzo, anche se questo ha i cuscinetti sigillati. Ingrassate l’interno delle coppe, posizionatevi i cuscinetti all’interno e date una seconda mano di grasso. Ricordatevi anche d’ingrassare i coni e l’anello di compressione della vite di tiraggio. Insomma, non abbiate paura d’ingrassare! È sempre della bici di cui stiamo parlando.

Montaggio forcella
Ora infilate il cannotto forcella nella serie sterzo, stando attendi a evitare di pizzicare eventuali guarnizioni interne. Infilate i distanziatori e quindi l’attacco manubrio sul cannotto. Se avete cambiato la serie sterzo, agite sui distanziatori in modo che il cannotto della forcella arrivi a 3 millimetri di distanza dall’estremità dell’attacco manubrio.

Ruota
Rimettete la ruota anteriore al suo posto e riattaccate alla forcella il freno, ricordandovi di fissare contestualmente il tubo idraulico alla sua guida. Una volta fatto, rimettete tutti i cavi e i tubi (idraulici) nelle loro guide sul telaio.

Controllo
Rimettete in posizione la vite di tiraggio e ruotatela per regolare il gioco che c’è tra le varie componenti della serie sterzo, stringendo di un ottavo di giro alla volta fino a eliminare l’eventuale gioco. State attenti però a non stringere troppo per non rendere poco fluida la rotazione della forcella e, di conseguenza, poco manovrabile la bici.

Serraggio
Stringete i morsetti dell’attacco manubrio alla coppia torsionale raccomandata dal produttore, agendo alternativamente sui rispettivi bulloni. A questo punto siete pronti a testare la nuova serie sterzo con una bella pedalata, ricordandovi però di portarvi dietro un set di brugole nel caso la stessa si smollasse a causa delle vibrazioni.